Una “Astro Tac” per il Bambino Gesù di Palidoro

Lo scorso 21 ottobre avete inaugurato la nuova ‘Astro TAC’, un macchinario ad alta tecnologia che consente di ridurre al minimo l’uso dell’anestesia nei bambini. Di che cosa si tratta? Si tratta di una apparecchiatuta TAC (TC) “vestita” da astronave grazie ad una particolare elaborazione grafica, ma che nasconde una tecnologia avanzata nel campo della diagnostica per immagini.

Il Bambino Gesù ha recentemente inaugurato la sua “Astro Tac”. Si tratta di un apparecchio di nuova generazione, che permetterà diagnosi accurate, riducendo anche le dosi di radiazioni e ponendo particolare attenzione alla psicologia dei bambini. Accanto alle prestazioni di avanguardia, questa macchina è stata infatti studiata per distrarre i piccoli pazienti che devono sottoporsi agli esami. Vediamo di cosa si tratta

L’apparecchiatura è una TAC spirale, a doppio tubo radiogeno, capace di eseguire indagini in tempi sino a pochi anni fa impensabili. Consideri che può esaminare un volume lungo 40 cm in circa 1 secondo, e 40 centimetri, in campo pediatrico, possono voler dire praticamente tutto il torace e tutto l’addome.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!