Ingegneri clinici: guardando al futuro delle tecnologie della salute

Uno dei soggetti primari di un Servizio Sanitario Nazionale ad alto contenuto tecnologico e di innovazione è la figura dell’ingegnere clinico, professionista che nelle strutture sanitarie pubbliche e private copre un panorama immenso di competenze e funzioni, gestendo tecnologie, governando l’integrazione tra protocolli e strumenti, garantendo la sicurezza di macchine e reti, applicando al massimo grado una corretta visione di “health technology assessment”.

Il XVIII Convegno Nazionale AIIC si terrà a Roma dal 10 al 12 maggio e si soffermerà sull’analisi dell’impatto che le nuove tecnologie hanno sul sistema salute. “L’innovazione tecnologica è al centro del dibattito sulla sanità”, sottolinea il presidente Leogrande che ci spiega come “occorrano competenze professionali, qualità delle cure, sicurezza per i pazienti e sostenibilità”

In questo scenario si pone come evento di enorme portata strategica e di politica sanitaria il prossimo XVIII Convegno Nazionale dell’Associazione Ingegneri clinici Italiani (AIIC),


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!