Cartella clinica elettronica CBA: estrema accuratezza nel percorso di cura in un ambiente ad elevata personalizzazione

La massima completezza si sposa con la possibilità per i professionisti di creare propri ambienti di lavoro e venire indirizzati nelle azioni

CBA GROUP, azienda leader nel settore socio-sanitario dal 1975, in occasione di Exposanità 2018 propone nuove soluzioni tecnologiche grazie alla completa riscrittura della storica piattaforma.
Le nuove tecnologie offerte sia nel settore sanitario che socio-sanitario sono destinate ai 4 ambiti: direzionale e di governance, amministrativo contabile, medico sanitario e gestione del personale. Un’offerta che consente di affrontare ogni esigenza, l’integrazione e la modularità sono alcune delle caratteristiche comuni delle tecnologie CBA che garantiscono rapidità nel raggiungere le informazioni utili, grazie ad una sostanziale riduzione dei  passaggi e ad interfacce altamente personalizzabili. L’estrema completezza unita all’assoluta semplicità riduce il rischio di errore e aumenta la qualità dei servizi di cura erogati.
Alla mostra internazionale al servizio della sanità e dell’assistenza CBA si presenta con un’immagine completamente rinnovata, frutto delle nuove proposte al mercato e soprattutto conseguenza di un nuovo posizionamento aziendale.
La software house CBA Group oltre ad essere alla guida di strutture socio sanitarie con soluzioni informatiche a tutto tondo, da qualche tempo, offre servizi a strutture sanitarie ad elevata complessità con numerose unità di offerta, rispondendo anche alle esigenze gestionali di cliniche private, poliambulatori, hospice e ospedali.
È così che da questa palestra, CBA ha progressivamente aperto le porte anche al mondo  sanitario, un ambito molto diverso, ma affiancato grazie dall’heritage e alla competenza acquisita negli anni.

Con questo spirito, il gruppo trentino, ha iniziato a rispondere a questo nuovo settore, sfruttando l’attitudine allo studio di soluzioni minuziosamente valutate per le più complesse esigenze gestionali.
La nuova area di mercato propone soluzioni specifiche per il mondo della sanità, progettate in risposta alle nuove richieste di questi servizi e a Exposanità 2018, verrà presentata la Cartella Clinica Elettronica, fiore all’occhiello di una nuova piattaforma che proporrà numerose altre soluzioni gestionali.
La nuova offerta CBA viaggia in parallelo al core business socio-sanitario ma vive una propria autonomia, una nuova piattaforma di servizi specifica, un reparto ricerca e sviluppo autonomo, un’area commerciale dedicata ed un proprio canale di assistenza, proprio in rispostadelle specificità.
La Cartella Clinica Elettronica CBA garantisce l’efficienza dei processi clinici assicurando una presa in carico ed un percorso di cura organizzati a garanzia della qualità e della continuità della cura verso l’assistito, gestisce inoltre la prescrizione di farmaci e degli esami diagnostici automatizzando i percorsi terapeutici.
È uno strumento plasmato sulle esigenze di chi lavora a contatto con gli assistiti, punta sul lavoro d’équipe per costruire servizi di qualità: percorsi guidati, alert e una visualizzazione personalizzata ed accurata dei dati supporta le scelte degli operatori sanitari attraverso promemoria o suggerendo azioni. Il risultato è una riduzione degli errori terapeutici e degli effetti avversi da farmaci, incrementando la qualità dell’assistenza sanitaria e l’aderenza alle linee guida. Cartella Clinica Elettronica CBA è uno strumento flessibile che
permette di impostare con semplicità il proprio ambiente di lavoro, personalizzando
le proprie videate per visualizzare con chiarezza le informazioni ritenute più utili in base alle singole necessità. Cartella Clinica Elettronica garantisce al massimo tre click sia per l’inserimento del dato che per la ricerca delle informazioni, è uno strumento pro-attivo, non si limita agli interventi di cura della “sanità difensiva” ma suggerisce le buone prassi terapeutiche; garantisce continuità d’assistenza sia a livello di cura sia di ambiti di erogazione, lo storico è consultabile in qualsiasi momento evitando la ripetizione di esami o di ignorare particolari iter diagnostici.
La Cartella Clinica Elettronica CBA non è una semplice cartella informatizzata ma digitalizza i processi pertanto firme su di essa apposte, la conservazione dei dati, percorsi diagnostici e di cura, la tutela dei dati sensibili in risposta alla normativa sulla Privacy sono peculiarità intrinseche alla soluzione.
Prossimo ambizioso traguardo è l’adeguamento del software, al nuovo regolamento UE 2017/745 del 5 maggio 2017, per il quale sono state avviate le proceduree porterà al riconoscimento del software come come Dispositivo Medico nella classe IIA.