SALA IBRIDA PROVINCIA DI MODENA

Molta strada è stata fatta, ma manca ‘l’ultimo miglio’. Lo scorso ottobre infatti l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di
Modena, insieme a Rock no War, aveva avviato una raccolta fondi allo scopo di rendere possibile la realizzazione di una Sala Ibrida presso l’Ospedale Civile di Baggiovara. Ad oggi, grazie alle numerose iniziative messe in campo, sono stati raccolti circa 620mila euro, una cifra considerevolmente vicina a quel milione di euro necessario aconcludere l’operazione. L’Azienda Ospedaliero-Universitaria ha infatti reso noto il progetto comprensivo di lavori edilizi e di impiantistica (previsti tra il 21 luglio ed il 27 agosto 2018) fissando il budget a 1,2 milioni di euro. I lavori di ristrutturazione necessari all’installazione della Sala Ibrida comporteranno quindi la sostanziale modifica di una zona del Blocco Operatorio principale dell’Ospedale Civile e la provvisoria traslazione dell’attività chirurgica, che per circa sei settimane verrà effettuata presso le sale operatorie della Day Surgery. Terminata la prima fase di cantiere, il Blocco verrà poi riattivato, presumibilmente nei primi giorni di settembre, ed il resto dei lavori concluso entro il mese di dicembre. Il 21 dicembre è infatti previsto l’Open Day di presentazione nel corso del quale verrà presentato l’angiografo, il principale obiettivo della raccolta fondi grazie al quale gli specialisti potranno effettuare in un unico ambiente una diagnosi immediata senza spostare il paziente.