L’infermiere di area chirurgica in sala operatoria

Il nostro sistema sanitario nel corso degli anni è divenuto sempre più complesso, e in esso confluiscono molteplici fattori tra loro connessi, classificati in: eterogenei, statici e dinamici. Questi aspetti vanno ad essere sviluppati ed inseriti nell’organizzazione delle prestazioni sanitarie, nello sviluppo delle competenze specialistiche e nella definizione dei ruoli professionali, tecnico-sanitari, economico-amministrativi, oltre che nella configurazione dell’insieme dei processi con seguente valutazione dei risultati ottenuti.

Lo sviluppo tecnologico in ambiente ospedaliero, ed in particolare in area critica, ha contestualmente ampliato i livelli di efficienza così come quelli del Rischio. In questa analisi il dott. Ferro, di AICO, descrive per noi la delicatezza e l’importanza di un ruolo professionale cruciale: quello dell’infermiere di camera operatoria

Questi elementi per essere utili devono integrarsi e coordinarsi, in modo da rispondere ai bisogni assistenziali del paziente, che ad oggi si sono nettamente modificati rispetto al passato, risultando più evoluti, tali da necessitare di cure migliori e più adeguate rispetto all’esistente. In ambito sanitario, come in altri settori, possono verificarsi sia incidenti che errori.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!