AL POLICLINICO GEMELLI ROBOT, TV E 3D IN SALA OPERATORIA

A fare da protagoniste del 27° congresso dell’European Society of gynecological endoscopy (Esge), il più importante appuntamento congressuale della società scientifica europea del trattamento mininvasivo delle patologie ginecologiche (svoltosi a Vienna dal 7 al 10 ottobre scorso), sono state le nuove sale operatorie del Policlinico Gemelli di Roma. Si chiamano “Gerome” e sono destinate alla chirurgia mininvasiva robotica, in particolare in ambito ginecologico. Entriamo nel merito. Ad essere trattate nelle sale operatorie sono patologie ginecologiche sia benigne che maligne e gli interventi saranno effettuati con le più moderne tecnologie che riguardano i sistemi di visione e di elettrochirurgia. Le sale operatorie inoltre sono dotate di sistemi avanzati di videoconferenza che consentono di mettere in contatto la sala e il chirurgo con altri centri gestendo flussi video anche in modalità full HD e con immagini tridimensionali e contestualmente registrando e documentando immagini e filmati del caso clinico.