La radiologia tra innovazione tecnologica ed evidenza clinica

Con oltre 11.000 soci e 106 anni di vita, la Società Italiana di Radiologia Medica è una delle società medico-scientifiche più antiche e numerose d’Europa. Il Congresso Nazionale, organizzato ogni due anni, rappresenta l’evento più importante nella vita della Società ed anche l’evento di riferimento per l’industria dell’imaging medico.

Si rinnova l’appuntamento con il Congresso Nazionale SIRM. Giunto alla sua 48a edizione, l’evento si presenta anche quest’anno come una tappa irrinunciabile per i professionisti della sanità e sarà ricco di proposte formative, tavole rotonde e corsi tematici che spazieranno in tutti i settori della diagnostica. Eccovi un piccolo assaggio

Quella di Genova come sede del 48° Congresso SIRM è stata una scelta naturale e approvata all’unanimità dal Direttivo SIRM. Genova rappresenta la culla della Radiologia Italiana per la sua Scuola, la sua Industria, la sua Storia. Il Padiglione Blu di Jean Nouvel, alla Fiera, ospiterà nei quattro giorni del Congresso oltre 8.000 colleghi, con un’area congressuale distribuita su 10.000 metri quadrati. L’offerta formativa copre tutti i settori della diagnostica per immagini: 4 corsi monotematici, 47 tavole rotonde, 45 corsi di aggiornamento, 54 lezioni di aggiornamento, 14 sessioni di casistica ragionata, 5 corsi pratici, 32 laboratori. Particolare successo hanno avuto i 4 corsi FAD (collegati ai corsi monotematici) ai quali si sono iscritti complessivamente 315 colleghi. Grande privilegio e onore verrà a questa edizione dalla presenza della nave ammiraglia della Marina Militare Italiana, la Portaerei Cavour, che attraccherà a Genova dal 7 all’11 novembre.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!