NUOVE APPARECCHIATURE AL BUFALINI DI CESENA

Investire in qualità. L’ospedale “Bufalini” di Cesena ha recentemente acquisito attrezzature e tecnologie, tra le cui spiccano un telecomandato per la Radiologia, un polifunzionale per la Diagnostica radiologica, un angio-ct per l’Oculistica, un mammografo per la Radiologia, ottiche per le attività di endoscopia e laparoscopia per le sale operatorie e un laser Co2 per il blocco operatorio del dipartimento Testa Collo. Obiettivo dell’operazione è quello di ridurre i tempi di attesa sugli interventi chirurgici principali e abbattere le “attese” al Pronto Soccorso. Inoltre, i nuovi arrivi hanno lo scopo di potenziare uno dei settori di punta: l’ambito delle neuroscienze. Si tratta infatti di macchine innovative che vanno a consolidare l’attività ospedaliera, consentendo cure e diagnosi più precise con immagini di alta qualità che permettono a loro volta di visualizzare i dettagli anatomici più piccoli e con una considerevole riduzione delle radiazioni a cui vengono esposti i pazienti. Già all’opera un tomografo computerizzato per la neuroradiologia del valore di 468.236 euro, un angiografo digitale per la neuradiologia, di 650.732 euro, che protegge il paziente da eventuali collisioni inattese con la macchina, e il sistema radiologico tomografico mobile per la neurochirurgia, 573.400 euro, vero e proprio anello che accede al lettino per poter eseguire la scansione. Diamo infine uno sguardo ai numeri: si tratta di un investimento operato dall’Ausl della Romagna pari a 2.650,999 euro nel 2018 e di 1.790.000 euro nel 2019.